LA SICUREZZA STRADALE SECONDO I RAGAZZI - LA PREMIAZIONE DI ICARO14

Il 7 novembre 2014, alle ore 10.00, presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma, si è tenuta la cerimonia ufficiale di premiazione della XIVma edizione del concorso indetto nell’ambito del progetto Icaro sulla sicurezza stradale.

La campagna, giunta al suo quattordicesimo anno, è promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia  della Sapienza Università di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Moige (Movimento Italiano Genitori), la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale e realizzato con il contributo delle società AVIO e AVIO AERO; la prossima edizione vedrà l’ingresso anche di nuovi partner come la Federazione Ciclistica Italiana ed il  gruppo autostradale ASTM-SIAS.
 
L'iniziativa ha l'obiettivo di far comprendere ai giovani l'importanza del rispetto delle regole, promuovendo una cultura della legalità per evitare che i ragazzi assumano comportamenti pericolosi, causa principale degli incidenti stradali che per loro rappresentano la prima causa di morte:  nel 2013, secondo la Rilevazione Aci-Istat, sono stati 781 gli under 30 che hanno perso la vita sulle nostre strade, con una punta massima nella fascia 20-24 anni.

I destinatari del Progetto Icaro 14 sono stati gli studenti delle  scuole secondarie di secondo grado e delle scuole primarie di tutte le province italiane, che hanno partecipato ad incontri nelle scuole condotti da funzionari e operatori della Polizia Stradale e del MIT. Al

Leggi tutto......

Leggi tutto

Tags: [+]Delfina DISTEFANO ASTM automobilistico Polizia sicurezza ICARO incidenti stradali stradale incidenti Autostrada stradali lavori Autostradale strade Ministero delle infrastrutture e dei trasporti morte trasporti giovani infrastrutture auto ministero delle infrastrutture Autostrada del Brennero Autostradafacendo statale SIAS Fondazione ANIA sicurezza stradale macchina SINA

Fonte: Autostradafacendo